Sign up to our newsletter

Get an email notification when new resources are available.

I Tre Principi – Una conversazione informale con Chiara Grandin



FavoriteLoadingAdd to favourites

COSA SONO I TRE PRINCIPI?

Wow, questa è una domanda importante! Nel tentativo di fare chiarezza, andremo come prima cosa a spiegare cos’è un “principio” o una “costante”, che crea il “paradigma” (il modo in cui qualcosa funziona) nel quale viviamo.

Un vero paradigma (il modo in cui qualcosa ha sempre operato) è basato su costanti. I tre principi di Mente, Consapevolezza e Pensiero sono queste costanti.

La gravità è una costante ed è un’energia, una “forza” o un “principio” invisibile che contraddistingue il nostro universo fisico. Sebbene non possiamo “vedere” la gravità, essa esercita un effetto visibile nelle nostre vite.

Ciò che la gravità è nel mondo fisico, i tre principi sono nel mondo psicologico.

Come la gravità, i tre principi non sono “cose”, ma forze o energie che lavorano dietro le quinte per creare la nostra esperienza della vita.

Non sono qualcosa a cui pensiamo, ma sono ciò con cui pensiamo!

Dunque cosa sono? Sono il fatto dell’esistenza (MENTE), Il fatto che abbiamo una certa consapevolezza dell’esistenza (COSCIENZA) e il fatto che ci muoviamo attraverso la nostra mutevole consapevolezza dell’esistenza (PENSIERO). Parliamo di essi come se fossero tre, ma alla fine si tratta solo di una mente consapevole pensante, quindi i tre sono uno.

“Imparare” i Tre Principi è un tentativo di andare altre i concetti e comprendere in modo intuitivo la natura di come queste forze o principi sono le costanti che stanno dietro al funzionamento della vita.

La gravità (almeno su questo pianeta) opera in un solo modo: le cose vanno verso il basso. Non ci sono eccezioni a questo. Non ci sono delle cose in India che vanno “giù”, ma in Francia qualche volta vanno “su”. Tutte le cose, ovunque, rispondono alla stessa forza neutrale della gravità per tutto il tempo (che io sappia). La gravità opera in un solo modo, per tutto il tempo senza alcuna eccezione. È per questo che possiamo riferirci ad essa come una “costante”.

Isaac Newton non ha creato la gravità, ha solo portato alla nostra attenzione questo principio fisico o forza invisibile e preesistente alla nostra attenzione. Sydney Banks non ha creato i Tre Principi, ha solo reso più visibile una forza o principio psicologico invisibile e preesistente.

I Tre Principi sono un paradigma della natura “inside-out”, dall’interno all’esterno, dell’esperienza umana, ovvero una descrizione di come operiamo psicologicamente, ovvero una verità spirituale che ci fa sentire a casa. Sentiti libero di scegliere la descrizione che risuona di più con te.

Laddove molte indagini sulla mente cercano di cambiare, fermare, migliorare, fermare, analizzare, controllare o essere consapevoli delle nostre menti (ossia sono prescrittive, prescrivono qualcosa), i Tre Principi sono il potere DELLA mente e DEL FATTO CHE abbiamo una mente (descrittivo).

La comprensione dei Tre Principi, non guarda a COSA stiamo sperimentando ma a COME lo stiamo sperimentando.

Così potresti pensare, “Grazie per la lezione di scienze, ma come funziona nel ‘mondo reale’?”

LAnello Mancante

Proprio ora, non stiamo facendo esperienza del “mondo” o di cosa c’è “là fuori”, ma del nostro pensiero del “mondo” o di cosa c’è “là fuori”.

Il link mancante per comprendere l’esperienza umana è includere il pensiero nella nostra esperienza.

Quando escludiamo il pensiero incolpiamo il tempo atmosferico, il nostro partner e l’economia per come ci sentiamo. Quando includiamo il pensiero, comprendiamo che è il nostro pensiero in quel momento che ci sta dando un’esperienza transitoria del tempo, del nostro partner o dell’economia.

Questo spiega come qualcosa può non cambiare, come una persona o una situazione, e tuttavia possiamo continuare ad averne un’esperienza differente non appena il nostro pensiero cambia. Non sto dicendo che stiamo creando il mondo là fuori; semplicemente esso arriva a noi attraverso e tramite il nostro pensiero del momento.

Il collegamento mancante opera in una direzione

Perché un gruppo di persone può ascoltare lo stesso brano musicale, ma ognuno ne ha un’opinione differente?

Perché un gruppo di persone può guardare un pezzo di arte moderna, e avere ognuno un’opinione diversa sull’opera d’arte?

Perché un gruppo di persone può guardare lo stesso identico film, ma averne un’opinione differente?

Perché anche se abbiamo avuto gli stessi stimoli (stesso pezzo musicale, stesso lavoro artistico, stesso film) usiamo il nostro unico pensiero particolare del momento per farci un’opinione, che sia il fatto che ci piaccia, che non ci piaccia o che ci lasci indifferenti. Lo stimolo “là fuori” deve prima passare “attraverso” il nostro personale filtro di pensiero per poterci dare un’esperienza. Non puoi farti un caffè, farlo passare prima attraverso un filtro! E come esseri umani, quel filtro è il nostro pensiero del momento!

Questo è il paradigma reale di come la vita opera: Sperimentiamo/sentiamo ciò che pensiamo del mondo esterno attraverso il pensiero del momento. Non possiamo avere nessuna esperienza senza che il pensiero (conscio e inconscio) sia tirato in causa.

Quando pensiamo che il mondo esterno stia creando il modo in cui ci sentiamo (non includendo il nostro pensiero) siamo in errore, e quando includiamo il pensiero nella nostra esperienza stiamo arrivando alla verità sulla provenienza delle nostre sensazioni e sentimenti.

Potresti pensare, “perché è così importante?” La risposta è che quando noi chiariamo il malinteso che riguarda da dove vengono le nostre emozioni e la nostra esperienza della vita (ovvero dal nostro pensiero del momento) ci risvegliamo a un’esperienza della stessa non limitata dalle circostanze.

Non stiamo dicendo che stai “creando” il mondo là fuori, solo che stai “creando” la tua particolare ed unica esperienza del mondo esterno attraverso il potere di essere in grado di pensare; di essere consapevole dell’essere consapevole; e dell’essere vivo (Pensiero, Consapevolezza e Mente).

Neutralità

La gravità ha un’opinione su cosa far cadere? Oppure su quale partito politico favorire? Come la gravità, i tre principi sono completamente neutrali e sono energie invisibili che fanno funzionare la vita nel modo in cui funziona. Quando senti dire: “I principi dicono questo e quello”, si tratta di un’opinione espressa da un uomo, non dei Tre Principi.

Questo insegnamento universale non richiede tu faccia qualcosa di differente, che tu cambi qualcosa, che tu lasci andare qualcosa, che pratichi o segui qualcosa. Perché i Principi non sono “una cosa”, e sono infatti “ogni cosa”; pertanto va tutto bene, e niente è vietato.

Risultati Personali

Three Principles Movies ha investito oltre 5 anni filmando quasi ogni campo dell’attività umana, da aziende multimilionarie a gruppi di sostegno alle dipendenze e a prigioni; abbiamo parlato a differenti culture dall’India a Dubai e alla Nuova Zelanda. Una cosa è chiara – siamo tutti uguali nella nostra particolare unicità.

Comprendere come la vita opera, ci libera dall’incomprensione di come non opera; questo ci porta ad avere molto meno pensiero inefficace come stress, ansia, paura, rabbia, giudizio, e ci porta naturalmente molta più pace mentale, resilienza e amore. In essenza, l’abbiamo visto “spiritualizzare” le vite in ogni parte del mondo, e questo cambiamento personale sta creando un cambiamento mondiale, una persona alla volta.

Ecco alcuni risultati tratti da vari studi sullutilizzo della comprensione dei Tre Principi:

  • 90% di aumento dell’abilità a rimanere calmi indipendentemente dalle circostanze
  • 63% di aumento di sensazioni di benevolenza e rispetto
  • 80% di riduzione di assenteismo scolastico ingiustificato
  • 75% di riduzione di note disciplinari e sospensioni scolastiche
  • 200% di aumento del coinvolgimento genitoriale nelle scuole
  • 62% di riduzione nei crimini violenti
  • 100% di riduzione di omicidi
  • 74% di riduzione di aggressioni
  • Significativa riduzione dello stress e assenteismo nei posti di lavoro

 Dove è stata applicata questa comprensione?

  • Istruzione (scuole primarie e secondarie)
  • Prigioni ed istituti correzionali
  • Aziende
  • Istituzioni per il trattamento delle dipendenze
  • Sistema giudiziario
  • Psichiatria e salute mentale
  • Riabilitazione di veterani di guerra
  • Comunità
  • Organizzazioni governative
  • Sanità
  • Vigilanza di quartiere
  • Performance sportiva
  • Ambito relazionale e genitoriale

Questo sito può essere il primo passo di uno sprint tra le braccia di qualcosa di straordinariamente ordinario, un viaggio profondamente pratico in una direzione che ha aiuto e liberato centinaia di migliaia di persone, giovani e vecchie, provenienti da tutte le culture e percorsi di vita.

Per favore non cambiare o rinunciare a qualcosa, ma sii semplicemente curioso e divertiti nel viaggio.

Rudi e Jenny Kennard

3pmovies.com

Traduzione di Simona Ronchiadin, facilitatrice Tre Principi